• Italiano
  • Triestin
  • Slovenski
  • English
  • Deutsche
Osmize.com

Il portale delle Osmize

Località / Frazione / Rione

Contribuisci ad Osmize.com

Osmiza Crepaldi Alice

Homepage >> Puglie-di-domio >> Crepaldi Alice
Le date di apertura sono soggette a variazioni. Vi consigliamo di contattare l'osmiza per verificarne l'apertura

Comunicazione della titolare:

"Buongiorno a tutti anche quest'anno si riapre. Giustamente anche noi siamo soggetti a rispettare le regole anticontagio, per questo motivo adotteremo il servizio al tavolo e non ci sarà il bancone. Dalle 12 alle 20 sarà possibile accedere solo previa prenotazione anticipata con un massimo di 6 persone a tavolo e con una permanenza massima di 3 ore. Al momento della prenotazione vi chiediamo di specificare se siete congiunti o meno in modo da organizzare i posti a tavola. 

Non è consentito alzarsi dal proprio posto e creare eventuali assembramenti, la stessa regola vale anche per i bambini che dovranno rimanere seduti al proprio tavolo. E' obbligatorio l'uso della mascherina quando si arriva e quando si lascia il proprio posto ( anche quando si va in bagno). Regole che possono risultare fastidiose ma che vanno rispettate per il bene di tutti.

Prenotazioni via WhatsApp al 3281971263

Grazie Alice"

 

Descrizione osmiza:

Appena arrivati in questa osmiza abbiamo esordito con una gaffe; infatti abbiamo chiesto ad una giovane ragazza se potevamo cortesemente parlare con “il” o “la” titolare. Ebbene, la “parona” ce l’avevamo proprio di fronte! Alice Crepaldi ereditò qualche anno fa alcuni terreni, e poi si dedico allo studio della professione agricola presso il Cefap. Fu un investimento che portò i primi risultati nel 2008, quando Alice, allora solo 22enne, costituì la sua azienda agricola indirizzata alla vendita diretta sia di frutta che di verdura; alcune volte ha già aderito alle iniziative “km zero” piuttosto che “campagna amica” della Coldiretti. L’offerta da subito era ampia e comprendeva zucchine, pomodori, fagiolini, mais, angurie, meloni, zucche, fichi, susine, ciliegie e cachi; negli ultimi anni un nuovo impianto garantisce anche pesche, albicocche e mele. Ma la curiosità è: come si è giunti all’apertura di un’osmiza? Il nonno Sdravko Pavlič aveva avuto un’osmiza in passato, che rimase in attività fino al 1989. Poi nessuno volle continuare questa tradizione, fino all’avvento di Alice Crepaldi, che non nasconde di sfruttarla sia per smerciare il vino sia per far conoscere la propria azienda agricola alla gente. La struttura in cui risiede l’osmiza nonché l’azienda agricola è di recente costruzione, e veramente suscita un’ottima impressione! La maggior parte dei posti disponibili è all’aperto, ma comunque al riparo grazie ad una bella tettoia in legno. Alice Crepaldi possiede anche degli animali, non da produzione (ovvero non si mangiano) ma da adibire a “fattoria didattica”; il progetto prevede la collaborazione sia con le scuole che con dei privati.
Venendo alla gestione dell’osmiza, la primissima apertura è datata 25 maggio 2012 e l’offerta enogastronomica prevede il cotto nel pane, prosciutto crudo, salame, ossocollo, guanciale, ombolo e pancetta. Il menù comprende anche le olive ed il formaggio; più particolare la ricotta dolce, che può essere servita in tre varianti: con miele e noci, con marmellata di sambuco oppure con marmellata di fichi. Il vino bianco è un uvaggio di Malvasia, Pinot e Friulano, mentre il rosso è costituito da due varietà di Refosco, una a 13° ed una a 16°, quest’ultimo con una sorta di uva “passita”. Per chi non beve vino, oppure per i bambini, è invece disponibile del succo di mela.

Date di apertura:

  • 26/06/2020 - 28/06/2020
  • 12/06/2020 - 21/06/2020

Osmize.com - Tutti i contenuti inseriti sono coperti da Copyright © 2020 - Created and Seo by WEB Trieste e Maurizio Ciani